Foto di copenaghen

Copenhagen è una metropoli dinamica in continua espansione e il centro naturale della regione Øresund. Il ponte di Øresund costituisce un collegamento tra la Svezia e la Danimarca.

Nel centro di Copenaghen vi è una piccola isola circondata da canali chiamata Slotsholmen dove ha la sede il governo della Danimarca.

Copenaghen offre tantissimi divertimenti e attrazioni sia dal punto di vista storico che moderno, con negozi eleganti e caffè accoglienti il tutto nel tipico stile scandinavo.

1 - Nationalmuseet

Il Nationalmuseet, ossia il museo nazionale della Danimarca, è il più grande museo sulla storia e cultura danese ma anche di altre culture straniere.
Il museo si trova a poca distanza da Strøget, al centro di Copenhagen. Al suo interno sono ospitate numerose esposizioni provenienti da tutto il mondo, dalla Groenlandia al Sud America. Inoltre il museo è uno degli sponsor della SILA, il centro di ricerca della Groenlandia che si occupa di ricerche archeologiche e antropologiche della Groenlandia.
Il museo si occupa di una serie di impegni nazionali, in particolare nei seguenti settori: archeologia, etnologia, numismatica, etnografia, scienze naturali, conservazione, comunicazione, attività di antiquariato insieme alle chiese della Danimarca, così come la gestione del Danefæ (Tesori nazionali).
Vai alla Pagina

2 - Nyhavn

Nyhavn, che letteralmente significa “Porto Nuovo” è in realtà l’antico porto di Copenaghen risalente al XVII secolo. 

È uno dei punti centrali del turismo cittadino, parte da Kongens Nytorv fino al Royal Playhouse. Lungo il porto sono concentrati molti caffè, ristoranti, case e bar del XVIII secolo. Dal porto inoltre partono le imbarcazioni turistiche che permettono la visita della città attraversandone i numerosi canali. 
Nel porto è possibile anche ammirare molte navi storiche in legno.
Vai alla Pagina

3 - Kongens Have

Kingens Have è il più antico e più visitato parco di Copenhagen. 

E’ stato ideato all’inizio del secolo XVII come giardini privati per il re Christian IV. All’interno del parco, oltre al castello Rosenborg, possono essere ammirati altri edifici storici come ad esempio le caserme Rosenborg, il palazzo delle guardie reali, e anche un numero di statue e monumenti. 
Il parco è stato anche usato per ospitare temporanee esposizioni di arte ma anche molti eventi come concerti, soprattutto nel periodo estivo.
Vai alla Pagina

4 - Christiania

Christiania è stata fondata nel 1971 da un gruppo di hippie che occupò una base navale dismessa abitandone gli edifici militari ormai abbandonati. 

E’ nota anche come Città Libera di Christiania, in quanto è un quartiere parzialmente autogovernato della città di Copenaghen.
Si trova nel distretto centrale di Christianshavn ed è famoso soprattutto il suo viale principale, chiamato Pusher Street in cui i chioschetti vendono l’hashish.
Vai alla Pagina

5 - Det Kongelige Bibliotek - Den Sorte Diamant

Det Kongelige Bibliotek, ossia la Biblioteca Reale, è la biblioteca nazionale della Danimarca e dell’Università di Copenhagen. E’ la più grande biblioteca nei paesi nordici.
Esso contiene numerosi tesori storici, tutte le opere che sono state stampate in Danimarca dal XII secolo sono depositati lì. Grazie alle ampie donazioni che sono state fatte in passato alla biblioteca, al suo interno si trovano molte stampe originali antiche, come ad esempio il primo libro danese, stampato nel 1482.
Vai alla Pagina

6 - Rådhuspladsen

Rådhuspladsen è la piazza centrale di Copenaghen, si trova di fronte al municipio della città. Grazie alle sue dimensioni, la sua posizione centrale e la sua affiliazione con il municipio, vi sono tenuti molto spesso una varietà di eventi, feste e manifestazioni. 

E ‘spesso usato come punto centrale di Copenaghen per calcolare le distanze da Copenaghen.

La piazza del municipio si trova all’estremità sud-occidentale della strada pedonale Strøget che la collega all’altra grande piazza Kongens Nytorv. 
Oltre al municipio , gli edifici degni di nota intorno alla piazza sono Politikens Hus, la sede del quotidiano nazionale Politiken, e Industriens Hus, la sede del DI.

Vai alla Pagina

7 - Den Lille Havfrue (The Little Mermaid)

Da vedere a Copengahen è la Den lille havfrue (la Sirenetta), uno dei simboli della città. E’ una statua in bronzo di Edvard Eriksen, raffigurante una sirena. La scultura è stata posta su una roccia in riva al fiume, presso il lungomare Langelinie all’ingresso del porto di Copenaghen. Ha un’altezza di 1,25 metri e pesa 175 chilogrammi
La statua raffigura la protagonista di una delle più celebri fiabe di Hans Christian Andersen, La Sirenetta, ed è una delle principali attrazioni turistiche fin dal 1913.
Vai alla Pagina

8 - Ny Carlsberg Glyptotek

Per gli amanti dell’arte, uno dei musei da visitare a Copenaghen è il Ny Carlsberg Glyptotek che si trova in Dantes Plads 7. 

È una collezione privata fondata da Carl Jacobsen, il famoso industriale della birra Carlsberg, e dal padre Jacob Christian Jacobsen, e da cui il museo ha preso il nome. 
All’interno del museo si possono ammirare opere di Paul Gauguin, Jean-François Millet, Henri de Toulouse-Lautrec, e molti altri.
Vai alla Pagina

9 - Assistens Kirkegård

Assistens Kirkegård è uno dei cimiteri più importanti di Copenhagen in quanto è il luogo di sepoltura di un gran numero di notabili danesi. 
Venne inaugurato nel 1760, e originariamente era un luogo di sepoltura per i poveri, ma durante la Golden Age nella prima metà del XIX secolo molte figure di spicco dell’epoca, come Hans Christian Andersen, Søren Kierkegaard, Christoffer Wilhelm Eckersberg e Christen Købke furono tutti sepolti in questo cimitero.
Verso la fine del secolo il cimitero stava diventato sempre più affollato e vennero costruiti nuovi cimiteri intorno a Copenaghen, tra cui il cimitero di Vestre. Nel cimitero di Kirkegard vi sono sepolti anche il fisico premio Nobel Niels Bohr e un certo numero di musicisti jazz americani che si stabilirono a Copenhagen durante gli anni 1950 e 1960, tra cui Ben Webster e Kenny Drew .
Vai alla Pagina

10 - Tivoli

Uno dei posti da vedere a Caponaghen è Tivoli, un famoso parco di divertimenti della città. 
Il parco fu aperto nel 1843 ed è, dopo il Dyrehavsbakken nella vicina Klampenborg, il più antico parco di divertimenti che sia sopravvissuto intatto fino ad oggi. 
Il parco si trova all’interno di una grande oasi verde nel centro cittadino caratterizzata da vasti boschi e popolata da animali selvatici.
All’inizio, Tivoli includeva una grande varietà di attrazioni, come ad esempio costruzioni in stile esotico e orientale, un teatro, palchi per le bande, ristoranti, caffè, giardini fioriti e giostre meccaniche. In alcuni eventi si potevano osservare speciali fuochi artificiali che si riflettevano nel lago di Tivoli.
Vai alla Pagina

11 - Rundetårn

Una delle attrazioni da vedere a Copenaghen è il Rundetarn, una torre rotonda alta 34,8 metri. 

Fu costruita nel 1642 come osservatorio astronomico. All’interno vi è un unico camminamento a spirale che porta fino alla sommità della torre dalla quale di gode una splendida vista su Copenaghen. Dalla cima della torre si vedono la torre del municipio, la guglia con le code di drago della Borsa, la Vor Frelsers Kirke.
Vai alla Pagina

12 - Zoologisk Have (Copenhagen Zoo)

Lo Zoo di Copenaghen è un giardino zoologico fondato nel 1859, e per questo è uno dei più antichi giardini zoologici d’Europa e membro del EAZA. 
Si compone di 11 ettari ed è situato tra i parchi di Frederiksberg Park e Sondermarken. 
Lo zoo mantiene e promuove una serie di programmi di allevamento europei ed è attiva nella tutela diverse specie in via di estinzione. E’ la quarta attrazione più visitata in Danimarca.
Vai alla Pagina

13 - Kastellet

Un’altro luogo da visitare a Copenaghen è il Kastellet, un’antica fortificazione militare di Copenaghen fra le meglio conservate in Europa del Nord. 
E’ stata costruita a forma di pentagramma, con agli angoli dei bastioni. All’interno del Kastellet vi sono alcuni edifici, tra cui una chiesa e un mulino a vento. 
L’area ospita diverse attività militari ma ormai è frequentatissimo da numerosi turisti che visitano il parco con i suoi numerosi sentieri con le panchine.
Vai alla Pagina

14 - Statens Museum for Kunst

Uno dei musei d’arte più importanti da visitare a Copenaghen è lo Statens Museum for Kunst ossia la Galleria d’arte nazionale della Danimarca.
Le opere più importanti fanno parte delle collezioni reali danesi, formatisi soprattutto dal 1750 sotto Federico IV che iniziò una enorme campagna di acquisti di dipinti italiani, tedeschi e dei Paesi Bassi. Di particolare pregio vi è il Cristo in pietà sorretto da due angeli di Andrea Mantegna, facente parte della collezione italiana.
Da allora le collezioni si sono via via ingrandite soprattutto grazie a lasciti, donazioni e prestiti a lunga scadenza. Nel 1998 è stata aperta una nuova ala espositiva.
Vai alla Pagina

15 - Kongens Nytorv

Kongens Nytorv è la piazza più bella e più grande di Copenaghen e si trova alla fine della strada pedonale Strøget.
Al centro della piazza si può ammirare la statua equestre di Christian V. La piazza è formata da un complesso giardino, ispirato a quello Reale della Parigi dei primi del XVII secolo. 
Importanti edifici si affacciano sulla piazza: il Palazzo Charlottenborg dal 1671, il Palazzo Thott dal 1683, e il Teatro Reale Danese dal 1874.
Vai alla Pagina

16 - Stazione Centrale (Københavns Hovedbibliotek)

La Stazione Centrale di Copenaghen è la più grande stazione ferroviaria della Danimarca.
Presenta diversi ingressi a Bernstorffsgade, ossia ai Giardini di Tivoli, Banegårdspladsen, Reventlowsgade e Tietgensgade. E’ la stazione più trafficata di Copenhagen, anche se la stazione Nørreport ha un volume di passeggeri più alto.
Nell’atrio della stazione ci sono molti piccoli negozi, caffetterie e fast-food.
Vai alla Pagina

17 - Botanisk Have (Botanical Garden)

L’Università di Copenhagen Botanical Garden, di solito indicata semplicemente come Botanical Garden, è un giardino botanico situato nel centro di Copenhagen. 
Si estende su una superficie di 10 ettari ed è particolarmente famoso per il suo grande complesso di serre storiche risalenti al 1874. 
Il giardino è parte del Museo di Storia Naturale della Danimarca, ma fa anche parte della Facoltà di Scienze dell’Università di Copenhagen e viene usato sia per scopi di ricerca, didattica che per scopi ricreativi.
Vai alla Pagina

18 - Visit Carlsberg - Carlsberg Besøgscenter

Carlsberg è una società di produzione danese fondata nel 1847 da JC Jacobsen. Oggi, Carlsberg è tra i quattro produttori leader nel mondo nella produzione in circa 50 paesi, e il marchio premium del birrificio Carlsberg è venduto a circa 150 mercati.

Vai alla Pagina

19 - Copenhagen Business School

La Copenhagen Business School, nota anche come CBS, è stata fondata nel 1917 dalla Danish Society per la promozione della formazione aziendale e della Ricerca (Fuhu). 
Oggi la CBS ha più di 19.000 studenti, 13.000 dipendenti e offre una vasta gamma di programmi universitari nel campo dell’economia. 
Il campus della CBS si trova nel quartiere di Frederiksberg. 
Vai alla Pagina

20 - Strøget

Uno dei luoghi da visitare a Copenaghen è Strøget, un’isola pedonale situata nel centro storico della città. 

E’ Composta da numerose vie ed è la strada pedonale più lunga d’Europa.
È situata tra le due maggiori piazze della città, la piazza del Municipio e Kongens Nytorv. E’ una delle vie principali dello shopping, in quanto vi sono un’infinità di negozi, grandi magazzini e boutique. Pochi di questi negozi sono tipici danesi, la maggior parte sono negozi di grandi marche internazionali della moda. 
La zona è sempre affollata sia di giorno che di sera per via dei numerosi bar, pub e discopub delle vicine vie parallele e traverse.
Vai alla Pagina

21 - Tivoli Hovedindgangen

Uno dei posti da vedere a Caponaghen è Tivoli, un famoso parco di divertimenti della città. 
Il parco fu aperto nel 1843 ed è, dopo il Dyrehavsbakken nella vicina Klampenborg, il più antico parco di divertimenti che sia sopravvissuto intatto fino ad oggi. 
Il parco si trova all’interno di una grande oasi verde nel centro cittadino caratterizzata da vasti boschi e popolata da animali selvatici.
All’inizio, Tivoli includeva una grande varietà di attrazioni, come ad esempio costruzioni in stile esotico e orientale, un teatro, palchi per le bande, ristoranti, caffè, giardini fioriti e giostre meccaniche. In alcuni eventi si potevano osservare speciali fuochi artificiali che si riflettevano nel lago di Tivoli.
Vai alla Pagina

22 - Amalienborg Slot

Uno dei palazzi più importanti da vedere a Copenaghen è il palazzo di Amalienborg che, dal 1794, è la residenza reale danese
Il complesso è costituito da quattro palazzi in stile rococò che si affacciano su una piazza ottagonale. Al centro della piazza vi è il monumento equestre di Federico V.
L’idea di questa piazza fu del conte Adam Gottlob Moltke che convince il re Federico V a realizzare un quartiere residenziale. In origine infatti le quattro palazzine dovevano essere abitate da quattro famiglie aristocratiche ma dopo l’incendio del palazzo di Christiansborg nel febbraio 1794, la famiglia reale le acquisisce e vi si trasferisce.
A sud-ovest vi è il palazzo di Cristiano VII, utilizzato soprattutto per le visite ufficiali. A nord-ovest vi è il palazzo di Christian VIII. A nord-est vi è il palazzo di Federico VIII che fu la residenza della regina Ingrid di Svezia fino alla sua morte nel 2000. A sud-est vi è il palazzo di Cristiano IX, residenza del sovrano dal 1967.
Il cambio della guardia avviene nella piazza centrale tutti i giorni a mezzogiorno.
Vai alla Pagina