Foto di napoli

Napoli, città d’arte, posta al centro del Mediterraneo, è capoluogo della Regione Campania e “Capitale” del Mezzogiorno d’Italia. La città domina l’omonimo golfo, che si estende dalla penisola sorrentina all’area vulcanica dei Campi Flegrei con l’imponente vulcano Vesuvio e, in lontananza, tre magnifiche isole Capri, Ischia e Procida.

Oltre ai suoi splendidi paesaggi, Napoli deve la sua meritata fama anche al fascino di un centro storico che racconta 2500 anni di storia.

1 - Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito è una delle piazze più importanti di Napoli. Si trova alla fine di via Toledo, nel cuore della città e ha una superficie di circa 25.000 metri quadrati.

Sulla piazza si affacciano importanti e notevoli edifici storici come ad esempio Basilica di San Francesco di Paola, Palazzo Reale, Palazzo Salerno, Palazzo della Prefettura.

Oggi Piazza del Plebiscito è collegata tramite un ascensore (che può essere utilizzato gratuitamente) alla sottostante Via Ferdinando Acton.

Vai alla Pagina

2 - Castel dell'Ovo

Assolutamente da vedere a Napoli il Castel dell’Ovo che è il castello più antico della città ed è uno degli elementi più caratteristici e meravigliosi che spiccano nel panorama del Golfo. Si trova tra i quartieri di San Ferdinando e Chiaia, di fronte alla zona di Mergellina.

Il nome Castel dell’Ovo deriva da un’antica leggenda secondo la quale il poeta latino Virgilio, che nel medioevo era considerato anche un mago, nascose nelle segrete dell’edificio un uovo che riusciva a mantenere in piedi l’intera fortezza. La sua rottura avrebbe provocato il crollo del castello, e anche una serie di disastrose catastrofi all’intera città di Napoli. Durante il XIV secolo il castello subì molti danni a causa del crollo di una parte dell’arco. Per evitare che tra la popolazione si diffondesse il panico per le presunte future catastrofi descritte dalla leggenda, la regina Giovanna I dovette giurare di aver sostituito l’uovo.

L’aspetto normanno che aveva originariamente venne modificato durante il periodo angioino ed aragonese e anche la linea architettonica del castello mutò drasticamente.

Vai alla Pagina

3 - Lungomare di Napoli

Il lungomare di Napoli è una delle principali attrazioni di Napoli e una delle più belle d’Italia. E’ uno dei posti più romantici e suggestivi della città, in particolar modo verso il tramonto.

Il lungomare di Napoli si estende sulle seguenti strade: Via Francesco Caracciolo – Via Partenope – Via Nazario Sauro.

Quindi se non vi siete ancora stufati di girovagare per Napoli, non potete assolutamente perdere un altro fondamentale luogo di interesse della città: il lungomare di Napoli.

Vai alla Pagina

4 - Castel Nuovo (Maschio Angioino)

Considerato uno dei simboli di Napoli, Castel Nuovo, noto con il nome di Maschio Angioino, è uno storico castello medievale e rinascimentale.

Il castello si affaccia sulla bellissima piazza Municipio ed è sede della Società napoletana di storia patria e del Comitato di Napoli dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano. All’interno è situato anche il Museo civico della città di Napoli, cui fanno parte la Cappella palatina e i percorsi museali del primo e secondo piano.

Per la celebrazione dei cento anni dalla nascita di Marizio Valenzi, nel 15 novembre 2009 venne inaugurata da Giorgio Napolitano la Fondazione Valenzi che ha la sua sede di rappresentanza nel castello.

Vai alla Pagina

5 - Museo Archeologico Nazionale

Il museo archeologico nazionale di Napoli è uno dei musei più importanti della città e quindi è assolutamente da vedere. All’interno vi è una ricchissima e pregevole collezione di opere d’arte e manufatti di interesse archeologico di tutta Italia. E’ considerato uno dei più importanti musei archeologici al mondo soprattutto per quanto riguarda la storia dell’epoca romana.

Il museo si trova all’interno del palazzo del real museo. Questo edificio è stato costruito nel 1585 come “caserma di cavalleria” ed è uno dei palazzi più imponenti e monumentali di Napoli. Esso insiste sull’area di un’antica necropoli della greca Neapolis: la necropoli di Santa Teresa.

Il museo è formato da tre principali collezioni: la collezione Farnese, le collezioni pompeiane e la collezione egizia. Quest’ultima è, per importanza, la seconda collezione egiziana più importante in Italia dopo quella del museo egizio di Torino.

Questi tre settori, come anche altri del museo, sono costituiti da collezioni private acquisite o donate alla città nel corso della storia. All’interno del museo troviamo anche le collezioni Borbone, Borgia, Santangelo, Stevens, Spinelli.

Vai alla Pagina

6 - Piazza San Domenico Maggiore

Durante una visita a Napoli sicuramente una delle mete da vedere è Piazza San Domenico che è infatti una delle piazze più importanti di Napoli. Si trova vicino alle altre importanti piazze come quella del Gesù Nuovo e piazzetta Nilo.

Lo slargo è contornato da molti e importanti palazzi monumentali. Sulla piazza si affaccia anche la famosa chiesa basilicale di San Domenico Maggiore, dalla quale prende infatti il nome. La chiesa di San Domenico Maggiore è tra le più belle della città, la cui facciata è caratterizzata da un’evidente influenza orientale.

Al centro della piazza vi è l’obelisco di Francesco Antonio Picchiatti, eretto dai napoletani come ringraziamento per essere scampati ad un’epidemia di peste. La piazza è raggiungibile solamente a piedi in quanto si trova nel centro storico ed è una zona prettamente pedonale.

Vai alla Pagina

7 - Teatro San Carlo

Il Teatro di San Carlo è uno dei più famosi e prestigiosi teatri lirici al mondo.
È stato fondato nel 1737 e per questo è il più antico teatro d’opera in Europa ancora attivo.

Il teatro di San Carlo è anche uno dei più capienti teatri di tutta Italia: può ospitare più di duemila spettatori. L’interno è composto di un’ampia platea, cinque ordini di palchi disposti a ferro di cavallo più un ampio palco reale, un loggione ed un palcoscenico.

Per via della sua dimensione e struttura, il teatro di San Carlo è stato spesso preso come modello per i successivi teatri d’Europa. Il teatro, costruito nel periodo delle grandi opere architettoniche, come ad esempio le grandi regge borboniche, fu il simbolo di una Napoli che rimarcava il suo status di grande capitale europea.

Vai alla Pagina

8 - Pozzuoli

Pozzuoli è un comune di Napoli e si trova in un’area vulcanica chiamata Campi Flegrei, ossia campi ardenti.

Il territorio è in gran parte collinare, con diversi crateri vulcanici fra cui gli Astroni e la Solfatara che è ancora in attivo.

Bellissimo è il golfo di Pozzuoli che si estende per circa 6 Km. Nella città sono presenti anche due anfiteatri romani e tantissimi luoghi di culto di grande interesse artistico e religioso, come ad esempio il Duomo di San Procolo, il santuario di San Gennaro, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Chiesa dei SS. Francesco e Antonio e la Chiesa di Santa Maria della Consolazione.

Vai alla Pagina