Foto di torino

Torino, capoluogo del Piemonte, si presenta come una città dal fascino unico, circondata da imponenti vette alpine. Per Torino sono passati imperatori, nobili, ed è divenuta la capitale di un regno e di una nazione, per poi trasformarsi in capitale del cinema e dell’automobile.

E’ una città in cui si mischia il lusso dell’Ottocento con la modernità e la vivacità dei molti locali che proliferano in tutta la città. Torino è ricca di palazzi e dimore in cui hanno soggiornato re e nobili. In Piazza Casello si affacciano i palazzi pi imponenti e belli della città: Palazzo Reale, Palazzo Madama e Palazzo Carignano. Mentre intorno a Torino vi sono splendide residenze adibite un tempo a palazzine di caccia, a residenze estive, come ad esempio la Reggia di Venaria Reale.

Grazie alla sua storia, Torino conserva tesori davvero preziosi. Nella Biblioteca Reale, per esempio, è conservato l’autoritratto a sanguigna di Leonardo da Vinci, uno dei disegni più famosi al mondo. Ma anche gli edifici religiosi come la Basilica di Superga, il Duomo dove é possibile ammirare è conservata la Sacra Sindone, la Gran Madre, la Consolata, la Crocetta, sono la testimonianza di grandi architetti come Juvarra a Guarini.

Da non perdere il “Collegio dei Nobili”, sede del Museo delle Antichità Egizie che vanta una collezione di oltre 5000 reperti, seconda solo a quella del Cairo.

1 - Piazza San Carlo

Da vedere a Torino la piazza San Carlo che è una delle più importanti piazze di Torino. E’ situata nel centro storico della città e, proprio per questa sua posizione, è considerata il salotto di Torino. E’ stata il palcoscenico di molti avvenimenti storici e sociali. Anche adesso si organizzano spesso concerti, manifestazioni, dirette televisive.

La piazza è stata progettata da Carlo Castellamonte intorno alla metà del 1600. E’ lunga 168 metri e larga 76, con una superficie di 12.768 metri quadrati. Sotto i portici sono molti gli eleganti negozi e i caffè, luoghi di ritrovo soprattutto la sera per la gioventù torinese.

Al centro della piazza c’è la statua di Emanuele Filiberto, nota anche come Canal’d brons.

Vai alla Pagina

2 - Santuario Basilica La Consolata

Il Santuario della Consolata è una basilica cattolica in stile barocco ed è uno dei luoghi di culto più antichi di Torino. Il Santuario è dedicato a Maria, invocata con il titolo di Consolatrice ed è luogo di molti pellegrinaggi. Venne costruita da grandi architetti come Guarino Guarini, Filippo Juvarra e Carlo Ceppi.

Il Santuario è annesso alla vicina chiesa di Sant’Andrea dalla quale si erge un campanile in stile romanico. Il Santuario è stato spesso frequentato anche da molti santi, come ad esempio San Giovanni Bosco, San Leonardo Murialdo e San Giuseppe Cafasso che è stato appunto sepolto nel Santuario.

Vai alla Pagina

3 - Museo dell'Automobile

Per tutti gli appazzionati di auto, una cosa da fare a Torino è una visita al Museo nazionale dell’automobile di Torino, conosciuto anche come MAUTO. Adesso è intotolato a Giovanni Agnelli, ma precedentemente era intitolato a Carlo Biscaretti di Ruffia che contribuì a fornire il nucleo iniziale del museo.

E’ considerato tra i più importanti e antichi musei dell’automobile del mondo e ospita una raccolta di modelli che documentano la storia dell’auto. Al suo interno troviamo infatti il primo modello lanciato dalla Fiat nel 1899 e molti altre auto d’epoca e non.

Vai alla Pagina

4 - Mole Antonelliana

Da vedere a Torino la Mole Antonelliana che è il monumento simbolo della città di Torino. Prende il nome dall’architetto Alessandro Antonelli ed è alta 167,5 metri. Era stata concepita per essere una delle più grandi sinagoghe d’Europa ma fu successivamente acquistata dal Comune.

Il 23 Maggio 1953 l’altissima guglia fu distrutta durante un nubifragio; caddero 47 metri di guglia e fortunatamente senza causare vittime. Al suo interno si trova il Museo Nazionale del Cinema, che è uno dei musei più frequentati a Torino.

Vai alla Pagina

5 - Chiesa di San Lorenzo

Da vedere a Torino la chiesa di San Lorenzo che si trova nella centralissima piazza Castello, a lato del Palazzo Reale. Fu progettata da Guarino Guarini in perfetto stile barocco.

La chiesa non presenta una facciata ma è semplicemente il prospetto di un palazzo. Secondo varie ipotesi, questa scelte deriverebbe dal fatto che la costruzione di una facciata avrebbe spezzato la simmetria di Piazza Castello. Quindi, a parte la cupola, non verrebbe da pensare che si tratti di un edificio religioso.

L’intera struttura è stata concepita con il numero 4, il numero degli elementi, e soprattutto con il numero 8 che secondo Guarini indicava l’ottavo giorno, ossia l’infinito. La cupola è infatti illuminata da 8 finestroni e attraversata da un sistema di nervature che formano una stella a otto punte  che riprende l’architettura islamica. Al centro della stella vi è un ottagono regolare.

 

Vai alla Pagina

6 - Piazza Castello

Piazza Castello è la piazza principale di Torino, il  cuore del centro storico della città. Intorno alla piazza troviamo i palazzi più importanti come ad esempio Palazzo Reale e Palazzo Madama. Inoltre 4 delle vie principali di Torino confluiscono propria in questa piazza: via Garibaldi, via Po, via Roma e via Pietro Micca.

Nella piazza troviamo anche 3 grandi monumenti: la scultura dedicata all’Alfiere dell’Esercito Sardo, opera di Vincenzo Vela; il monumento al Cavaliere d’Italia, opera di Pietro Canonica; il monumento dedicato ad Emanuele Filiberto di Savoia-Aosta su opera di Eugenio Baroni.

Vai alla Pagina

7 - Museo egizio

Assolutamente una cosa da fare a Torino è una visita al Museo delle Antichità Egizie, meglio conosciuto come Museo Egizio. E’ considerato il più importante del mondo dopo quello del Cairo, nonché il più importante d’Italia e d’Europa seguito da quello di Firenze.

La maggior parte del materiale che si trova all’interno del museo è stato in gran parte ricavato dagli scavi condotti da Vitaliano Donati, da Ernesto Schiapparelli successivamente e negli anni 30 anche da Giulio Farina.

Nel museo la collezione di reperti supera i 30 mila pezzi e vanno dal periodo paleoliticco all’epoca copta. Fra i più importanti citiamo la tomba intatta di Kha e Merit, il tempio ripestre di Ellesija, il Canone Reale, le statue di Iside, Sekhmet e quella di Ramesse II.

Vai alla Pagina

8 - Parco del Valentino

Per riposare a Torino vi consigliamo una passeggita per il parco del Valentino, un famoso parco pubblico, situato lungo le rive del Po. Ha un’estensione di 421.000 mq, tra il Salone delle Esposizioni e corso Vittorio Emanuele II.

All’interno del parco troviamo il castello del Valentino, una fastosa reggia costruita intorno alle metà del seicento. Intorno al 1880, in occasione dell’Esposizione Generale Italiana, venne realizzato un borgo medievale. Questo è una riproduzione degli edifici medievali in quanto non vi sono a Torino reperti di quell’epoca.

Da visitare anche la fontana del Ceppi, grande vasca rococò circondata da statue che rappresentano i dodici mesi dell’anno.

Vai alla Pagina

9 - Basilica di Superga

Da visitare a Torino la Basilica di Superga che sorge sull’omonimo colle ad est di Torino. Venne costruita nel 1717 da Filippo Juvarra per ordine del re Vittorio Amedeo II come ringraziamento alla Vergine Maria, dopo aver sconfitto i francesi che assediavano Torino.

Il corpo centrale è fiancheggiato da due campanili e davanti vi è un colonnato in stile neoclassico. La lunghezza della chiesa è di 51 metri mentre la cupola è alta ben 75 metri, il tutto combinato con l’altezza del colle, che è di 672 metri, rendono la Basilica di Superga un edificio imponente che la rendono facilemente visibile dalla città.

Bellissimo anche il panorama che si può godere dal colle sia sulla città di Torino che sulle Alpi.

Vai alla Pagina

10 - Armeria Reale

Per gli appassionati delle armi, una cosa da fare a Torino è una visita all’Armeria Reale che conserva una delle più ricche collezioni di armi del mondo, sia armi bianche che armi da fuoco. Sono raccolte alcune delle armi ed armature prese dalla collezione di Carlo Emanuele I.

La collezione è suddivisa in tre diverse stanze: lo Scalone di Benedetto Alfieri, la Rotonda e la Galleria di Beaumont. All’interno vi è anche una notevole collezione di bandiere degli eserciti sabaudo e italiano, e una sezione dedicata alle armi e armature orientali.

Tra i pezzi più interessanti, troviamo l’armatura da giostra di Emanuele Filiberto di Savoia, l’armatura di Otto Heinrich di Baviera e l’armatura equestre di Carlo Emanuele I.

Vai alla Pagina

11 - Via Roma

Per chi ha voglia di fare un po’ di shopping a Torino, via Roma è la via ideale. E’ stata progettata nel 1615 da Vitozzi ma venne poi ricostruita intorno agli anni 30.

E’ la strada più famosa di Torino ed è molto frequentata sia dai turisti che dagli stessi torinesi per via dei tanti negozi che si trovano sotto i portici.

La strada passa per le maggiori piazze di Torino: collega piazza Castello a piazza Carlo felice, passando per piazza San Carlo.

Vai alla Pagina